Fido garantito


Cos'è il fido garantito?
L'apertura di credito in conto corrente garantito da titoli o fido garantito, consiste nella concessione di un affidamento garantito da un mandato a vendere su uno o più titoli di proprietà del cliente. L'importo del fido può variare fino ad un massimo di 100.000 euro (fido deliberato), a seconda della tipologia e della quantità di titoli sui quali il cliente autorizza IWBank a costituire il mandato a vendere.

Quali sono le differenze tra un fido ordinario ed un fido garantito concesso da IWBank?
Il fido ordinario viene normalmente concesso per importi fino 10.000 Euro e viene approvato dalla Banca in base a requisiti di tipo reddituale. Il fido garantito viene invece concesso per importi superiori (fino ad un massimo di 100.000 Euro, pari al fido deliberato) e viene approvato sulla base di requisiti di tipo patrimoniale, ossia considerando il controvalore dei titoli presenti nel dossier collegato al conto corrente da affidare.

Come si può richiedere il fido garantito?
Occorre accedere alla sezione Finanziamenti dell'Area Clienti e cliccare su "Richiedi fido garantito". Al termine del processo di richiesta, bisogna stampare il contratto precompilato, firmarlo ed inviarlo a IWBank. In caso di esito positivo della richiesta, si potrà costituire la garanzia dell'affidamento concesso.

È possibile avere più fidi sullo stesso conto corrente?
No, non è possibile.

Quando conviene richiedere un affidamento in conto corrente garantito da titoli?
Il fido garantito da titoli può essere richiesto quando si ha necessità di liquidità, anche temporanea, ma non si vuole effettuare un disinvestimento del proprio portafoglio titoli.

Esistono requisiti minimi per richiedere l'attivazione del servizio?
Per effettuare la richiesta di fido è necessario avere in portafoglio un controvalore di titoli (azionari o obbligazionari), utilizzabili per la garanzia, almeno pari a 5.000 Euro.

Quali titoli è possibile utilizzare per la garanzia dell'affidamento?
È possibile utilizzare i titoli contenuti nel paniere indicato da IWBank nell'Area Clienti composto da Titoli di Stato, ETF e dai principali titoli azionari trattati sui maggiori mercati europei e sul mercato americano. L'eliminazione di un titolo da tale lista in un momento successivo all'attivazione del fido comporta la riduzione del fido stesso.

Che cos'è il fido deliberato?
Rappresenta l'importo massimo del fido, pari a 100.000 euro, che la Banca mette a disposizione del Cliente.

Che cos'è il fido operativo?
Rappresenta l'importo messo a disposizione dalla Banca in funzione del controvalore dei titoli a garanzia. L'importo del fido operativo può variare da un minimo di 2.500 euro ad un massimo di 100.000 euro.

Che cos'è la percentuale di garanzia?
Rappresenta la percentuale associata ad ogni titolo che viene applicata al controvalore per determinare la garanzia e di conseguenza il fido operativo.

Come viene determinato il fido operativo?
Le quantità di ogni singolo titolo messo in garanzia vengono moltiplicate per il prezzo di riferimento del titolo (il prezzo di chiusura del giorno precedente) e per la percentuale di garanzia (variabile da titolo a titolo e indicata in un apposita tabella sul sito), determinando il controvalore in garanzia. La somma dei controvalori in garanzia arrotondata ai 100 euro per difetto determina il fido operativo, il cui importo varierà da un minimo di 2.500 euro ad un massimo di 100.000 euro.

Esempio
Consideriamo il seguente portafoglio:
Titolo A (Titolo di Stato)
Quantità = 10.000
Prezzo di riferimento = 101 Eur
Percentuale garanzia = 80%

Titolo B (Titolo azionario in Eur)
Quantità = 5.000
Prezzo di riferimento = 10 Eur
Percentuale garanzia = 40%

Se il Cliente decide di porre a garanzia dell'affidamento concesso 5.000 del Titolo A e 2.000 del Titolo B, allora:
Controvalore a garanzia = (5.000 x 1,01 x 0,8) + (2.000 x 10 x 0,4) = 12.040 Eur Fido operativo = 12.000 Eur.

Nel caso in cui la somma dei controvalori in garanzia dovesse diventare inferiore a 2.500 euro, il fido operativo sarà automaticamente azzerato.

Che cos'è la percentuale di soglia?
Rappresenta la variazione massima in diminuzione del prezzo di riferimento del titolo utilizzata nel calcolo del prezzo soglia.

Che cos'è il prezzo soglia?
Rappresenta il prezzo di riferimento raggiunto il quale la Banca ridetermina l'importo messo a disposizione del Cliente (fido operativo).

È possibile utilizzare l'affidamento concesso per comprare altri titoli?
No. L'affidamento concesso può essere utilizzato esclusivamente per operazioni bancarie quali per esempio bonifici, giroconti e pagamenti in genere (ricariche telefoniche, pagamento imposte, pagamento domiciliazioni, ecc.).

È possibile modificare il portafoglio a garanzia?
In ogni momento il Cliente ha la possibilità di:

  modificare la composizione del portafoglio a garanzia, inserendo o eliminando titoli;
  modificare le quantità dei titoli inseriti nel portafoglio a garanzia.

Cosa succede se si modifica il portafoglio a garanzia?
Ogni volta che viene effettuata e confermata una modifica al portafoglio di garanzia, i controvalori relativi ad ogni titolo vengono ricalcolati sulla base dell'ultimo prezzo disponibile (anche quelli non interessati dalla modifica). In conseguenza delle oscillazioni di prezzo intervenute dal momento della prima impostazione, quindi, il controvalore del fido su un determinato titolo potrebbe risultare inferiore o superiore anche nel caso in cui le quantità di quel titolo non siano state modificate.

Cosa succede se il prezzo di riferimento di un titolo risulta inferiore del prezzo soglia?
In questo caso, i controvalori relativi ad ogni titolo vengono ricalcolati sulla base dell'ultimo prezzo disponibile (anche quelli che non hanno raggiunto il prezzo soglia). Di conseguenza si determina una modifica automatica del controvalore totale del fido operativo. Se la modifica automatica del fido in conseguenza del raggiungimento del prezzo soglia determina uno scoperto di conto, viene immesso un ordine di vendita su iniziativa della Banca sul titolo stesso al fine di eliminare lo sconfinamento del conto. Il controvalore della vendita sarà accreditato direttamente sul conto, con addebito delle relative commissioni di negoziazione.

È possibile vendere i titoli a garanzia dell'affidamento concesso?
Sì, mettendo i titoli a garanzia dell'affidamento concesso non si perde la possibilità di negoziare i titoli. Nel caso di vendita infatti, il controvalore dei titoli sarà accreditato sul conto corrente e, di conseguenza, sarà ricalcolato il fido operativo.

È possibile trasferire uno o più titoli a garanzia dell'affidamento concesso ad altro intermediario?
No, prima occorre eliminare i titoli dal portafoglio a garanzia (ponendo la quantità a garanzia pari a "0") e successivamente bisogna effettuare la richiesta di trasferimento ad altro intermediario.

La richiesta di istruttoria fido è gratuita?
Nel caso positivo dell'istruttoria, le spese sono le seguenti: 0.25% calcolato su base trimestrale (con un massimo di 15€) calcolata sul fido concesso. Per i fidi di importo inferiore ai 3000€ non viene applicata alcuna spesa di affidamento.

Quali sono le condizioni economiche del Fido garantito?
Per conoscere le condizioni economiche consulta il Foglio Informativo del servizio, disponibile al seguente link.